Privacy Policy

Innovazione, snellimento burocratico, efficacia nei controlli: le misure adottate a tutela di uno dei principali settori di produzione in Italia, il vino.

Il Vinitaly 2017: un bilancio sull’evento

La 51ma edizione del Vinitaly si è appena conclusa ed uno degli aspetti principali dell’evento è stata la dimensione internazionale che esso ha assunto rispetto al 2016, registrando un +8% con 128 mila presenze da 142 nazioni.

Questo non è stato l’unico elemento: il Vinitaly 2017 ha rappresentato anche l’occasione di incontro tra dimensione europea ed italiana sul piano della regolamentazione del settore vitivinicolo ed agricolo. Verona è stata infatti per quattro giorni la capitale della nuova politica agricola comune 2014-2020, con la presenza del commissario europeo per l’agricoltura Phil Hogan, e, al tempo stesso, il trampolino di lancio del Testo Unico del Vino approvato a Novembre 2016 e divenuto legge nel gennaio 2017.

Il Testo Unico del vino

Con l'approvazione alla Commissione Agricoltura della Camera il provvedimento, che racchiude in soli 90 articoli tutta la disciplina di riferimento per la produzione e la commercializzazione del vino, dopo due anni di lavoro è divenuto finalmente realtà. “Ai produttori è stata fornita una sola legge di riferimento con 90 articoli che riassume tutta la normativa precedente. Col Testo unico possiamo contribuire a rafforzare la crescita di un settore che già oggi vale più di 14 miliardi di euro e con un export che supera i 5,5 miliardi". Così ha commentato il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina. 

 Le novità introdotte dal Testo Unico del vino

Più certezza del diritto, meno contenziosi e un migliore sistema di controlli per la tutela di un settore chiave per l'agroalimentare italiano; una tutela dei vigneti storici al fine di promuovere interventi di ripristino recupero e salvaguardia di quei vigneti che insistono su aree soggette a rischio di dissesto idrogeologico o aventi particolare pregio paesaggistico; spazio all’innovazione introducendo in etichetta sistemi di informazione al consumatore funzionali ad aumentare la trasparenza del prodotto; maggiore tutela del prodotto contro la contraffazione - tutti i controlli sulle imprese vitivinicole confluiranno nel Registro unico dei controlli (Ruci).


Naturalia Ingredients svolge un ruolo chiave nel campo vitivinicolo grazie ad un’importante innovazione di cui è produttrice, ovvero il primo mosto d’uva rettificato solido: crystalMUSTGRAPE presente anche all’ultima edizione del Vinitaly 2017.

Tags: Naturalia INgredients,, vino, zucchero solido, Vinitaly , mosto uva, mosto, zucchero

StampaEmail

I nostri Partner